amico fedele

Mike è uno dei personaggi principali della serie del fenomeno Netflix: Stranger Things. In questa serie creata nel 2016 ma ambientata nel 1983, raccontiamo la storia della strana scomparsa di un ragazzino e dei tentativi di ritrovarlo da parte della sua famiglia, dei suoi amici e della polizia locale di questa piccola città tranquilla, il tutto in un atmosfera tra Stephen King e Spielberg. All’inizio della storia, Will lascia la casa del suo amico Mike dopo aver giocato a Dungeons and Dragons. Ma lungo la strada, incontra una creatura terrificante, che aveva attaccato un po ‘di tempo prima uno scienziato che lavorava non lontano in un edificio governativo, e lo insegue. Fugge ma la creatura riesce a raggiungerlo e lo rapisce senza lasciare traccia. Molto rapidamente, i suoi tre amici Mike, e Lucas, si renderanno conto che c’è qualcosa di strano nella sua scomparsa e decideranno di indagare sulla loro fine. Fortunatamente per Will, i tre ragazzini sono tutt’altro che stupidi e saranno in grado di scoprire rapidamente informazioni vitali.

Un ragazzo tipico degli anni ’80

Come tutti gli altri personaggi dello spettacolo, Mike ha un tipico aspetto degli anni 80. Dato che lo spettacolo si svolge in un periodo di tempo relativamente breve, in realtà indossa gli stessi vestiti quasi tutto il tempo. Troviamo quindi i suoi pantaloni di velluto a coste verdi e la sua polo bianca con strisce gialle e rosse. Con ciò, indossa scarpe da ginnastica bianche e nere molto tipiche della moda di quel tempo. Sopra, indossa la giacca beige che indossa per tutta la serie. A livello della testa troviamo le lentiggini sul viso e il taglio di capelli con frangia ben marcata. Porta una borsa sulla schiena in mano, tiene in mano un walkie-talkie. Infatti, in assenza di un cellulare, i tre ragazzi appassionati di cibi comunicano tra loro grazie a questi dispositivi.